Leggere best seller non è peccato

Perché il gusto per l’avventura, pur addormentato per qualche anno, non ha mai smesso di crescere dentro di lui: gli infiniti spazi siderali descritti nei romanzi di Asimov pubblicati da Urania, i mari orientali solcati dal praho di Sandokan e dei suoi Tigrotti della Malesia, la misteriosa Isola del Tesoro narrata da Stevenson, e tutti gli altri luoghi fantastici sepolti a lungo nel profondo mare delle memorie giovanili, all’improvviso riaffiorano in superficie come il Nautilus del capitano Nemo: torna il testosterone spavaldo dei Tre Moschettieri, Achab a bordo della sua Pequod riprende a inseguire l’imprendibile Balena Bianca, mentre Perry Mason, Poirot e Nero Wolf riaprono le indagini sugli omicidi più efferati. Vicende e personaggi saturi di adrenalina che reclamano a gran voce uno spazio, un terreno fertile dove riprendere a crescere, e a riprodursi. Così arriva la conoscenza con Ken Follet, e subito dopo Stephen King, nei confronti del quale è amore a prima vista. C’è anche, eccome!, Ed Mc Bain, alias Evan Hunter, il creatore della serie dell’ 87° Distretto e dì Matthew Hope, avvocato in Calusa. Ma questo è tutto un altro discorso… che chi vorrà e avrà tempo potrà approfondire in un’altra sezione di questo sito.